Formazione continua, apprendimento permanente e didattica aperta

La sezione comprende le attività svolte dal DiGES nei riguardi di soggetti differenti dagli utenti tradizionali, nonché, le forme più avanzate sperimentate dal Dipartimento sul versante della didattica aperta.

Il DiGES svolge tali iniziative verso soggetti, pubblici e privati, operanti sul territorio. In particolare, si segnalano, i percorsi formativi attivati nei riguardi dei dipendenti del Comune di Catanzaro a seguito della stipula di un Protocollo di Intesa tra il DIGES e il Comune del capoluogo e il programma formativo Save4You-Avanzato, organizzato con UniCredit.

Il DiGES promuove anche incontri per gli iscritti agli Ordini professionali (per i quali è spesso previsto l’accreditamento da parte dei rispettivi Ordini) e opera con costante attenzione e proiezione nei riguardi degli Istituti Penitenziari, attraverso l’istituzione sin dal 2004 di un Polo universitario. In proposito, nell’ultimo periodo si sono svolte, e sono tuttora in itinere, attività di particolare rilievo presso la Casa circondariale “Ugo Caridi” di Catanzaro. Si segnalano, tra le altre, le agevolazioni per la partecipazioni alle attività didattiche dei detenuti soprattutto per il Corso di Laurea in Sociologia attraverso anche lo svolgimento presso la struttura di alcuni insegnamenti (con streaming esterno nelle aule universitarie per gli altri studenti a seguito della stipula di un apposito Accordo). Nella medesima direzione, tracciata dal Protocollo d’intesa del 2004, si muovono anche le attività e i docenti del Corso di Laurea in Giurisprudenza. Sempre nell’ottica di agevolare la formazione dei detenuti si inserisce l’iniziativa Liberi libri che consiste nella donazione di testi di studio agli studenti della Casa circondariale di Catanzaro iscritti al Corso di Laurea in Giurisprudenza; così come al fine di favorire sensibilizzazione e conoscenza in ordine alla condizione delle detenzione sono organizzate frequenti iniziative  (v. ad esempio il Seminario_Colpevoli).

Meritevoli di segnalazione sono anche le iniziative svolte nei riguardi degli Istituti secondari di II grado attraverso il sistema dei percorsi in alternanza scuola – lavoro (si veda ad esempio quanto realizzato di recente con il Liceo Classico “P. Galluppi” di Catanzaro); attraverso incontri di diffusione dei risultati della ricerca scientifica (come ad esempio avvenuto presso il Liceo Statale Pitagora di Rende, Cosenza), nonché nell’ambito di progetti finanziati dall’Unione Europea come i PON FSE 2014-2020 “Orientamento formativo e ri-o-orientamento” e “Cittadinanza globale e integrazione locale“.

Tra le tante attività meritano menzione alcune iniziative di particolare spessore formativo e culturale. Si segnalano: il Convegno intitolato “Legalità dell’azione amministrativa e contrasto alla corruzione”, cui ha partecipato tra gli altri il Ministro della Giustizia, accreditato da diversi Istituti secondari di II grado; il Convegno sul tema “Il nuovo codice della crisi d’impresa. Profili processuali e sostanziali” patrocinato da diversi soggetti tra cui le Università calabresi, la Regione Calabria, il Comune di Catanzaro e vari ordini professionali; l’VIII Congresso Nazionale della Italian Society for Law and Literature (ISLL)  intitolato “Le radici dell’esperienza giuridica”, svoltosi presso il Complesso Monumentale S. Giovanni, Catanzaro e il Convegno “Il Mediterraneo tra innovazione e tradizione: profili economici e giuridici”.

 

S’intende anche evidenziare come il DiGES curi la diffusione e la divulgazione delle attività anche attraverso social network quali la pagina facebook del Dipatimento e altre pagine create e gestite da gruppi di ricercatori; tra queste, ad esempio, si segnala l’attivazione sin dal 2015 della pagina facebook MARKETING UMG, che conta ad oggi quasi 800 follower tra studenti, docenti, imprenditori e persone comuni interessate alle attività, informazioni e notizie veicolate attraverso la pagina.

Particolare attenzione meritano le attività e le iniziative messe in campo dal DiGES e dai singoli docenti per far fronte all’emergenza COVID-19 al fine di rispondere anche alle esigenze di formazione del territorio.

Tra queste si segnalano:

 

– un incontro aperto alle realtà del terriorio e finalizzato alla diffusione della conoscenza sul tema Covid e diseguaglianze. L’evento è organizzato dalla Commissione Terza Missione del Dipartimento;

– la Strategia FCCT ovvero un ciclo di incontri di didattica manageriale frutto della collaborazione tra il DiGES e Confindustria Catanzaro nell’ambito della Convenzione stipulata tra quest’ultima e l’UMG. Si tratta, più precisamente, di attività di formazione a distanza rivolta ad imprenditori del territorio strutturata in cinque appuntamenti telematici sui temi della strategia FCCT e della resilienza d’impresa al fine di offrire conoscenze, metodologie e strumenti per la gestione dell’emergenza sanitaria ed economica in atto, a livello aziendale e di sistema economico e territoriale;

– alcuni seminari organizzati dall’area giuslavorista aperti alla partecipazione di avvocati, consulenti del lavoro, operatori del diritto volti a favorire la formazione professionale su tematiche di estrema attualità (si segnalano, in particolare, il seminario sulle tutele accordate ai Riders e il seminario in materia di  Rischio Covid e sicurezza sul lavoro);

– un Report di ricerca e analisi capace di offrire un confronto sistematico delle modalità di risposta attivate dalle Regioni italiane al COVID19 realizzato dal GOA (Gruppo di Organizzazione Aziendale) del DiGES  in collaborazione con ALTEMS (Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari) e con il CERISMAS (Centro di Ricerca e Studi in Management Sanitario) entrambi dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. La finalità del lavoro è offrire agli stakeholder territoriali una piattaforma di conoscenza utile a meglio comprendere le implicazioni delle diverse strategie adottate dalle Regioni nel fronteggiare la diffusione del virus e le sue conseguenze in contesti diversi, traendone indicazioni per l’implementazione di modelli organizzativi utili ad affrontare il futuro prossimo;

– un seminario SocCov20-Le-parole-della-sociologia organizzato dall’area sociologica in collaborazione con AIS (Associazione Italiana di Sociologia) sotto forma di confronto a più voci tra sociologi sul tema della pandemia e dei suoi effetti sulle relazioni sociali finalizzato anche a fornire informazioni e formazione sulle ripercussioni sociali al tempo del Codiv-19;

– delle giornate di studi, organizzate dal Centro di ricerca “Laboratorio di Storia giuridica ed economica” anche con finalità formativa, su un tema di estrema attualità e particolare interesse per il territorio ovvero Emigrazioni e immigrazioni: una sfida della storia e della contemporaneità.

 

 

image_printStampa articolo