Scienze delle Investigazioni

Corso di Laurea in Scienze delle Investigazioni

IL CORSO IN BREVE

Il corso di studio in Scienze delle investigazioni si propone di fare acquisire ai laureati gli strumenti giuridici, metodologici e tecnici indispensabili per la conoscenza dei sistemi investigativi. Il metodo formativo mira ad agevolare la capacità del laureato di applicare le solide conoscenze socio-giuridiche acquisite durante il percorso di studi, alla molteplicità delle situazioni reali, nelle quali sarà chiamato ad operare. A tal fine il corso integra nozioni teoriche con attività di laboratorio ed attività pratiche, anche mediante tirocini formativi, finalizzati a creare un rapporto diretto con il mondo del lavoro, sia pubblico che privato, sì da agevolare processi di inserimento lavorativo.

OBIETTIVI FORMATIVI

Il Corso di laurea è destinato ad assicurare:
a) una solida preparazione giuridica di base unitamente allo sviluppo delle capacità metodologiche interdisciplinari;
b) una sicura conoscenza di specifiche aree dell’ordinamento giuridico italiano ed europeo sia a livello teorico che a livello pratico, sì da formare professionalità qualificate nel settore delle scienze investigative;
c) una idonea capacità d’applicare le conoscenze acquisite sia per ideare e sostenere argomentazioni, sia in funzione della risoluzione delle complesse questioni concrete che si verificano nella prassi e che involgono un’attività investigativa;
d) una adeguata preparazione a chi intende proseguire gli studi accedendo a successivi livelli formativi in ambiti coerenti con il titolo conseguito.
Per il conseguimento di tali obiettivi il percorso formativo del CdS prevede al primo anno le attività formative di base, riconducibili all’area giuridica, storica e filosofica, volte a fornire una base culturale adeguata ad affrontare le aree di esperienza degli anni successivi.
La scelta delle materie caratterizzanti e affini/integrative del secondo e del terzo anno di corso, risponde all’esigenza di fornire gli strumenti indispensabili per formare esperti capaci di garantire servizi giuridici qualitativamente elevati nel campo delle investigazioni. Le specificità del corso di studi sono espresse, in particolare, dall’approfondimento delle conoscenze dei diversi profili giuridici relativi alle attività in cui si concretizza lo svolgimento delle indagini ed alla acquisizione e formazione delle prove tecnico-scientifiche, utilizzabili nel processo penale. In questo contesto, ed in armonia con le più recenti esigenze espresse dalla prassi, il corso si propone, altresì, di contribuire all’apprendimento delle conoscenze nel campo delle investigazioni che abbiano per oggetto anche la raccolta, l’analisi, l’elaborazione e la valutazione di informazioni relative ai dati economici, finanziari, creditizi, patrimoniali, tributari, nazionali ed internazionali.
Per il conseguimento di tali obiettivi, oltre alle attività didattiche di carattere frontale si farà ricorso ad esercitazioni pratiche, laboratori e tirocini formativi finalizzati allo sviluppo e alla acquisizione di esperienze professionali.
Le attività pratiche assicurano:
– l’acquisizione delle basilari competenze di medicina legale e di criminologia
– la conoscenza dei fondamenti delle indagini criminalistiche nella ricostruzione della scena del crimine
– la conoscenza delle tecniche relative alle intercettazioni telefoniche e ambientali e le tecniche di indagini audio video
– la conoscenza delle tecniche di indagine balistico – forense
– la conoscenza delle tecniche di indagine cinematico – forense
– la conoscenza delle tecniche relative alle indagini grafologico- forensi
– l’abilità nell’acquisire e analizzare dati digitali informatici (Digital forensic)
– l’acquisizione di abilità specifiche inerenti alle funzioni cognitive e allo stato psicopatologico del soggetto coinvolto in procedimenti giudiziari
– la conoscenza delle tecniche di analisi investigative sui flussi finanziari nazionali e internazionali.
– abilità necessarie ad usare gli strumenti informatici di base e di elaborazione ed analisi dei dati.
– conoscenza della lingua inglese. Approfondimenti del linguaggio e dei sistemi giuridici stranieri sono promossi attraverso la partecipazione ai programmi di internazionalizzazione generali (Erasmus) dell’Ateneo.

PROFILO PROFESSIONALE E SBOCCHI OCCUPAZIONALI E PROFESSIONALI
Profilo professionale: Operatore giuridico esperto in indagini penali

Funzione in un contesto di lavoro

Il laureato in Scienze delle investigazioni può svolgere la sua attività in forma autonoma o subordinata all’interno di strutture pubbliche e private. In particolare:
• In qualità di ausiliario autonomo o subordinato di uno studio legale, coadiuva il difensore nella ricerca degli elementi probatori svolgendo attività di carattere tecnico di acquisizione, accertamento, analisi ed interpretazione del materiale probatorio. Raccorda l’attività del difensore con quella del consulente tecnico. Svolge attività di coordinamento dei consulenti tecnici di parte.
• In qualità di ausiliario autonomo o subordinato di liberi professionisti investiti di un ufficio in un procedimento giudiziario, coadiuva gli stessi nello svolgimento di indagini di carattere tecnico, nell’acquisizione ed analisi dei documenti relativi agli elementi di prova.
• In qualità di ausiliario autonomo coadiuva gli organi inquirenti nello svolgimento delle attività di indagine e, ove richiesto, di coordinamento delle operazioni di consulenza tecnica del p.m. e delle forze di polizia o di svolgimento di attività peritali per conto dell’organo giudicante.
• Può altresì operare all’interno di strutture pubbliche o private. In tal caso collabora con gli uffici interni competenti (ufficio legale, servizio ispettivo, responsabile controllo, responsabile sicurezza). Svolge verifiche ed accertamenti, anche contabili, fornisce consulenze ed assistenza nella prevenzione e repressione di illeciti.
Una volta conseguita la laurea triennale sarà altresì possibile, previo riconoscimento della carriera pregressa, iscriversi al Corso di Laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza per poter poi accedere alle professioni forensi (avvocato, magistrato, notaio). La formazione acquisita permette inoltre di poter accedere a corsi di perfezionamento e master, al fine dell’inserimento negli elenchi dei consulenti e periti dei tribunali o ancora per l’acquisizione di competenze investigative settoriali o specialistiche.

Sbocchi occupazionali

Il Corso assicura una formazione che apre a diversi sbocchi professionali.
Il Cds prepara alla professione di:
• Investigatore privato (D.M. 269/2010) libero professionista o dipendente, previo rilascio della licenza da parte della Prefettura.
• Collaboratore investigativo
• Capo ufficio sicurezza
• Capo ufficio vigilanza presso studi professionali, imprese, enti pubblici e privati.

Coordinatore del Corso

Aquila Villella
Prof.ssa Aquila Villella